Top

Differenza tra screen reader e sintesi vocale

screen reader o sintesi vocale?

Differenza tra screen reader e sintesi vocale

Meglio uno Screen Reader o una Sintesi Vocale?

Solitamente ci si pone questa domanda non sapendo bene a cosa ci si stia riferendo.
Infatti quando si parla di Screen Reader e di Sintesi Vocale non si sta facendo riferimento a due sistemi nettamente diversi ma bensì interconnessi e cooperanti per dare il miglior supporto alle persone ipovedenti.

screen reader o sintesi vocale?

Screen Reader

Traducendo direttamente dall’inglese, screen reader andrebbe ad indicare in modo letterale un dispositivo in grado di leggere lo schermo di un qualsiasi dispositivo. Questa traduzione però non è sufficiente per descrivere le caratteristiche del software. Esso infatti non si limita a “dar voce” ad un testo sullo schermo. Lo Screen Reader analizza, filtra, interpreta il contenuto e lo restituisce sotto forma di audio. In questo modo verranno fornite all’utente informazioni contestualizzate secondo una logica di fondo.

Sintesi Vocale

Queste funzionalità interpretative sono sono però fornite alla sintesi vocale. La sintesi Vocale infatti si limita a restituire in sonoro un contenuto testuale occupandosi solamente della pronuncia e della fonetica. Si può pertanto definire la sintesi vocale come un vocalizzatore di testi.

 

Una perfetta collaborazione

L’integrazione di questi due sistemi permette la fruizione di contenuti interpretati dalla tecnologia dello screen reader e vocalizzati con corretta pronuncia dalla tecnologia della sintesi vocale.

Originariamente tutti i dos, Disk Operating System ovvero i primi sistemi operativi utilizzati dai PC fino alla versione 3.11 di Windows, erano costituiti da una parte di software destinato alla lettura vocale dei contenuti testuali.

Solo con l’avvento di Windows si è cominciato a parlare di screen reader che hanno almeno una sintesi vocale incorporata: come vale per esempio con Jaws, Hall o Outspoken.

È inoltre possibile far interfacciare ogni screen reader con i principali sistemi di sintesi vocale quali possono essere audiologic, apollo, audiobraille, e molte altre.

I costanti aggiornamenti del sistema di Windows hanno però portato a continui cambiamenti e adattamenti anche dell’impianto rei reader.

Le prime sostanziali differenze ci sono state nella lista dei sintetizzatori che jaws offre per i windows 98 e per windows 2000. Ad esempio la versione 2000 non supporta più Audiologic e tutte le sintesi vocali strutturate sul protocollo di comunicazione ssil.

Piccola parentesi, quando si parla di protocollo si intende quel linguaggio condiviso realizzato per permettere agli screen reader di capirsi e integrarsi con le sintesi vocali.

C’è però da evidenziare come alcuni protocolli girino solo in determinati ambienti:

  • Il protocollo sapi gira sotto tutte le versioni di windows quindi le sintesi come Actor che lo utilizzano possono interfacciarsi con gli screen reader di ogni sistema operativo Windows che lo supporta.
  • Il protocollo seriale utilizzato per esempio dalla sintesi Apollo gira indifferentemente per Windows e anche Linux

Esistono sul mercato diversi screen reader per Windows e in Italia il più diffuso è Jaws come hanno dichiarato i ragazzi dell’Associazione Aniridia Italiana durante l’ottavo incontro nazionale, chiamato “Gli X-man della tecnologia“, incentrato sull’autonomia personale e tenutosi a Milano in data 18-20 novembre 2016 e

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.