Top

Facebook è un acquario e tu sei meno di un pesciolino rosso

Acquario Facebook

Facebook è un acquario e tu sei meno di un pesciolino rosso

Facebook è il tuo acquario…

Facebook è il tuo acquario, dove passi il tuo tempo scrollando velocemente con il dito tra foto di amici, notizie, post sponsorizzati e video. Prima di spiegarti tutto partiamo da una semplice domanda:

Hai mai notato che facebook fà di tutto per trattenerti il più a lungo possibile sulla sua app?

il perchè è molto semplice più tempo passerai su facebook più notizie sponsorizzate saranno visualizzate e di conseguenza il colosso dei social aumenterà i suoi ricavi. Ora però ti voglio spiegare il modo in cui facebook cerca di non farti uscire “dall’ acquario”:

La tua News Feed di Facebook su misura 

Nel 2012 su facebook i contenuti generati dagli utenti sono talmente numerosi che viene presa la decisione di mostrare solo alcuni dei post pubblicati. Questo algoritmo prende il nome di  EdgeRank così facebook filtra i contenuti che visualizziamo sulla nostra newsfeed in base ai like che scambiamo con quella persona o quella pagina,  se clicchiamo su determinate foto, oppure se nello stesso arco temporale abbiamo visitato gli stessi luoghi insieme altri utenti. Ora magari ti chiaro il motivo per cui pur avendo moltissimi amici su facebook ricevi le notizie solo di una cerchia ristretta di persone. Gli algoritmi di facebook sono in continua evoluzione e includono milioni di altri aspetti oltre a quelli che ho appena elencato. Questo era solo per farti capire quanto facebook voglia in tutti i modi intrattenerti (e trattenerti) all’ interno dell’ acquario.Facebook EdgeRank

Clicchi un link ma rimani dentro Facebook

In base ai contenuti che pubblichi su facebook hai una certa visibilità ovvero:

Se pubblichi un video facebook sarà più interessato a far vedere il tuo post, al secondo posto troviamo le foto e all’ ultimo i link. Il perchè è chiaro; un video intrattiene più a lungo di una foto e i link invece ci trasportano fuori dall’ app di Facebook…. questo in realtà accadeva alcuni anni fa.

Facebook comprendendo che i link postati potevano essere dannosi per il proprio Business li ha prima penalizzati diminuendo la loro visualizzazione, poi ha creato un Browser interno della propria APP dove  ha posizionato un bel pulsante in alto a sinistra che ci fà tornare sulla newsfeed… Geniale no?

I video…

Facebook ha compreso perfettamente che il modo migliore che ha per intrattenere al meglio e più a lungo i “suoi pesci” sono i video è per questo che ha aumentato esponenzialmente la visibilità a questo tipo di contenuti oltre ad aver implementato l’ autoplay e la visualizzazione a catena ……

Sapevi di essere meno di un pesce su facebook ?Attenzione pesce Rosso facebook

La quantità enorme di contenuti ha cambiato profondamente anche il comportamento della nostra mente.“The Independent” ha scritto, riportando i dati di una ricerca Microsoft, che la nostra capacità d’attenzione è ora inferiore a quella di un pesce rosso. Per esattezza, la nostra soglia d’attenzione si è ridotta a 8 secondi, uno in meno rispetto a quella dello stupido goldfish.
È stato negli ultimi anni che la nostra soglia d’attenzione è precipitata: «In 2000 the average attention span was 12 seconds, but this has now fallen to just eight. The goldfish is believed to be able to maintain a solid nine». Soltanto quindici anni fa, dunque, battevamo il pesciolino di ben 3 secondi.

è per  questo che ora per attirare l’ attenzione degli utenti su facebook è molto più difficile e bisogna affidarsi a questi punti fondamentali

scopri quali sono

 

 

 

 

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.