Top

Trasferire WordPress da locale a remoto!

Trasferire WordPress da locale a remoto!

Con questo articolo spero sarete pronti per trasferire un sito WordPress da locale a remoto in maniera semplice e veloce, diciamo sarà quasi una cosa automatica! Il motivo di questa scelta è banalmente dovuto al fatto che, via web troviamo innumerevoli articoli e guide per la migrazione del sito da locale (pc) a remoto (server), che purtroppo impongono di modificare le voci del database ovvero effettuare passaggi decisamente complessi per chi è alle prime armi.
Per semplificare il tutto procederemo passo passo e affronteremo tutti i passaggi, quindi tranquilli non vi abbandoniamo:

Preparazione ai lavori! 

Munirsi del PLUGIN WP Migrate DB.

 

 

Installiamo WP Migrate DB (in alternativa possiamo usare All-in One WP Migration che purtroppo per noi ci mette a disposizione nella versione free solamente 512mb.) nel nostro sito WordPress in locale per farlo:  dal menu laterale di WordPress andiamo in Plugin e selezioniamo Aggiungi Nuovo.

Successivamente, nella barra di ricerca dei plugin scriviamo “WP Migrate DB” e quindi diamo “Invio”, in ricerca vedremo il plugin nella lista. non rimane dunque che cliccare “Installa Adesso” per installare il plugin e attivatelo!

 

Configuriamo “WP MIGRATE DB”.

Attivato il plugin dal menu laterale di WordPress andiamo nella voce Strumenti / Migrate DB per aprire il plugin.

Vediamo insieme le opzioni del plugin

In alto nella pagina avrete alcuni campi “Connection info – Site url & Secret Key” se dovessero essere compilati, liberate i suddetti campi! Se vuoti lasciateli ovviamente così come sono.

Più in basso vedrete due voci in grassetto denominate FIND e REPLACE, dentro questo form andremo ad aggiungere i dati relativi al nome del dominio al quale verranno reindirizzati tutti i link presenti nel database WordPress.

  1. Come potete vedere, la parte sinistra ( FIND )  è già configurata e ha al suo interno il percorso nel quale si trova il nostro sito WordPress.
  2. Nel primo form della colonna di destra ( REPLACE ) dovrete inserire il nome del dominio nel quale volete trasferire il vostro sito WordPress sviluppato in locale ( es.nomedominio.it ).

Nel form sottostante invece dovrete inserire il percorso nel quale avrete copiato i vostri file di WordPress tramite FTP ( lo faremo nella fase successiva) nel vostro spazio hosting relativo al dominio acquistato ( in caso di una normale installazione questo valore corrisponde sempre al nome del dominio mentre in caso di installazione in una subcartella dovrete aggiungere il percorso relativo alla sotto-cartella ad esempio nomedelmiodominio.com/nome-subcartella ).

Migrazione del Database

Se avete compilato i form come da immagine allora procediamo  con l’esportare il database cliccando sul tasto “MIGRATE” che si trova nel fondo pagina. Così facendo il plugin esporterà il database relativo al vostro sito WordPress sostituendo tutti i link che fanno riferimento al sito in locale, aggiornandoli con quelli da voi sostituiti. Appena il plugin sarà arrivato al 100% (avrà comletato le operazioni) vi sarà richiesto dove salvare il database ( salvatelo nel desktop del PC, così da averlo a portata di click! ).

Copiamo ora i file WordPress dal PC al server.

Copiamo nel nostro spazio hosting tutti i file del nostro sito WordPress locale ( di guisa il percorso è C:\xampp\htdocs\*nome-cartella-sito-wordpress*, per chi non si ricordasse dove si trova ). Come procedere? Per effettuare questa operazione colleghiamoci via FTP al nostro spazio hosting ( ad esempio FileZilla) e portiamo nella root del nostro spazio hosting tutti i file che si trovano dentro alla cartella ( del sito WordPress che abbiamo in locale ). Se l’operazione andrà a buon fine troverete in una situazione identica a quella dell’immagine sottostante.

Importare il database in rete tramite PhpMyAdmin

Effettuate l’accesso al vostro pannello PhpMyAdmin (tramite il pulsante dedicato alla gestione del database del vostro servizio hosting). Selezionate un database vuoto (o createne uno nuovo selezionando “New nella colonna sinistra del pannello di controllo di PhpMyAdmin) nel quale importare il database del vostro sito WordPress che avete esportato in precedenza. Successivamente cliccate sula voce Importa” che trovate in alto e scegliete il database che avete creato precedentemente, come nelle immagini di riferimento sottostanti e infine cliccate su pulsante Esegui:

 Importa, scegli ed esegui database

Cambiare parametri file wp-config.php

Apriamo il file wp-config.php visto all’instalazione di WordPress in locale utilizzando un qualsiasi o text editor ( il file è nella root del vostro spazio hosting ). Quali campi dobbiamo modificare adesso?!

Vi dico sin da subito che parte dei dati che andremo ad elenzare vi vengono forniti all’acquisto del servizio di hosting, quindi se non li avete potete sempre richiederli al vostro servizio hosting!

  • define(‘DB_NAME’, ‘wordpress‘); –> define(‘DB_NAME’, ‘Nome database in cui avete caricato il database);
  • define(‘DB_USER’, ‘root‘); –> define(‘DB_USER’, ‘Nome utente utilizzato per accedere al pannello di PhpMyAdmin‘);
  • define(‘DB_PASSWORD’, ‘mypasswordphrase‘); –> define(‘DB_PASSWORD’, ‘Password utilizzata per accedere al pannello di phpmyadmin‘);
  • define(‘DB_HOST’, ‘localhost‘);  –> define(‘DB_HOST’, “…N.B! Questo campo può avere il valore di un indirizzo IP o rimanere uguale).

La prova del nove!

Arrivati alla fine di tutte le procedure facciamo dunque un test visitando il dominio scelto per il vostro sito e incrociate le dita!

Se il vostro sito si apre correttamente allora aprite le varie pagine e controllate che tutto funzioni correttamente. Se qualcosa non dovesse funzionare probabilmente avete saltato qualche passaggio o magari avete configurato male il file wp-config.php.

“errare humanum est”.

Se invece tutto funge a dovere per fugare ogni dubbio, proviamo ad accedere al pannello di controllo del sito WordPress e inseriamo le nostre credenziali di accesso che avevamo nel sito WordPress in locale. Se l’accesso viene effettuato correttamente allora il sito è stato importato correttamente!

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.